Ti seguirò fuori dall'acqua

romanzo

Questo è stato il mio  romanzo di esordio.
Una esperienza inattesa e bella.
Che racchiude una grande passaggio della mia vita.
La grande opportunità di scendere nelle profondità del mio animo
e scoprire una forza e un coraggio che non pensavo di possedere.
Nel breve tutto quello che può suscitare l'amore di un padre per il proprio figlio.
Qualcuno ha pensato fosse un romanzo sulla disabilità.

I contenuti di Youtube non possono essere mostrati in virtù delle tue attuali impostazioni sui cookie. Seleziona "Mostra contenuti" per visualizzare i contenuti e acconsentire alle impostazioni sui cookie di https://policies.google.com/privacy?hl=it. Per maggiori informazioni, ti invitiamo a consultare la [politica sulla privacy] di Youtube (https://policies.google.com/privacy?hl=it). Clicca qui per ritirare il tuo consenso alle [impostazioni sui cookie] in qualsiasi momento(/redirect-to-page/c9cf78b5-9e92-473b-b6e2-6f41449dd68d).

Mostra contenuti

www.tiseguirofuoridallacqua.it 

 Vincitore della XXVI edizione del Premio Letterario Nazionale Maria Cristina di Savoia.

Tradotto e distribuito da Bastei Lübbe per la Germania e in Francia da City press.

Sophie Marceau ne è stata testimonial e madrina per il l'esordio francese.
Sono stati acquisiti i diritti cinematografici dal regista Lucio Gaudino.
Si è avviata la traduzione spagnola ed è stato acquistato da 64 biblioteche europee.
È stato distribuito in tutti i 167 centri di Neonatologia in Italia.


Molti dei meriti vanno alla Salani che è una straordinaria casa editrice e a MariaGrazia Mazzitelli che è una dolcissima direttrice editoriale. Molti dei miei ringraziamenti vanno però a Luigi Bernabò che è stata una persona meravigliosa e il mio primo agente letterario. Grazie a lui ho potuto lavorare con Maria Vittoria Puccetti e Silvia Ascoli che non sono semplicemente due donne, ma due bravissime editor.

Qui trovate tutto sul magnifico team
 




 Altre mie pubblicazioni le trovate in rete 

fra amazon e ibs.

Molto invece di quel che ho scritto è ancora nei miei cassetti. Non è avarizia.  Scrivere è una cosa bella, ma pubblicare è un processo lungo e faticoso. Ho apprezzato molto Robert M. Pirsig che in tutta la sua vita di scrittore ha pubblicato due libri (Lo zen e l'arte della manutenzione della motocicletta e Lila). Ma ugualmente ho apprezzato Fedor Dostoevskij che tra racconti e romanzi ha pubblicato più di cinquanta opere. Li ho apprezzati, non per la parsimonia o per la generosità esagerata ma perché ognuna delle loro opere è stata capace di svelarmi qualcosa di importante.

  

La regola è che si dovrebbe pubblicare solo quel che veramente è nel nostro cuore e che riteniamo importante che gli altri recepiscano. Ma anch'io, a volte, ho fatto da eccezione alla regola.


AMAZON                         IBS